Vai al contenuto principale
  • Home
  • FISASCAT
  • ADEMPIMENTI: posta elettronica certificata obbligatoria

Notizie Fiscali

ADEMPIMENTI: posta elettronica certificata obbligatoria

23 Mar 2009Il Decreto "Anti crisi" ha previsto l'obbligo, per le società, i professionisti
iscritti in Albi o elenchi e le Pubbliche amministrazioni, di dotarsi di una casella di posta elettronica certificata, entro termini differenziati.

Il DL n. 185/2008, nell'ambito dell'art. 16 rubricato "Riduzione dei costi amministrativi a carico delle imprese", ha introdotto l'obbligo di dotarsi di una casella di posta elettronica certificata (c.d. PEC) ovvero di un analogo indirizzo di posta elettronica basato su tecnologie che certifichino data e ora dell'invio e della ricezione delle comunicazioni e l'integrità del contenuto delle stesse. L'obbligo riguarda esclusivamente le società, di persone e di capitali, ed i professionisti iscritti in Albi ed elenchi istituiti con legge dello Stato, mentre non interessa le imprese individuali.
L'utilizzo della PEC è assimilabile a quello della posta elettronica tradizionale, con la caratteristica che i messaggi inviati assumono "valore legale" pertanto sono opponibili nei confronti dei terzi.
In particolare, per le società di nuova costituzione la PEC risulta immediatamente obbligatoria, mentre per le società già costituite al 29.11.2008 e per i professionisti la PEC diviene obbligatoria rispettivamente dal 29.11.2011 e dal 29.11.2009.
Le imprese costituite in forma societaria, i professionisti iscritti in Albi o
elenchi istituiti con legge dello Stato sono altresì obbligate a comunicare il relativo indirizzo rispettivamente al Registro delle Imprese, ai relativi Ordini/Collegi.