Vai al contenuto principale

Notizie Fiscali

ADEMPIMENTI: Modello EAS

20 Oct 2009Art. 30 DL n. 185/2008
Provvedimento Agenzia Entrate 02/09/2009
Comunicati stampa Agenzia Entrate 23/09/209 - 28/09/2009 - 15/10/2009

Pronto il modello per la comunicazione dei dati e delle notizie rilevanti ai fini fiscali da parte degli enti associativi.
L'Agenzia delle Entrate ha comunicato la proroga del termine di invio telematico del modello al 15/12/2009 precedentemente fissato al 30/10/2009 per gli enti già costituiti al 29/11/2008; per gli enti costituiti successivemante la presentazione in via telematica è prevista entro 60 giorni dalla costituzione, tuttavia se la scadenza di tale termine cade prima del 15/12/2008, il modello deve essere presentato entro tale data.
L'art. 30 DL 185/08 dunque, subordina l'applicazione da parte degli non commerciali, delle agevolazioni fiscali previste dagli artt. 148 del TUIR e 4 DPR 633/72, oltre al possesso dei requisiti richiesti dalla normativa tributaria, anche alla presentazione del modello EAS.
L'obbligo interessa tutti gli enti associativi di natura privata, con o senza personalità giuridica, con la sola esclusione delle associazioni e organizzazioni di volontariato di cui alla Legge n. 266/91, delle associazioni pro-loco che hanno optato per il regime forfetario ex Legge n. 398/91 e degli enti associativi dilettantistici iscritti al CONI che non svolgono attività commerciale.
Come specificato dall'Agenzia delle Entrate, tale comunicazione ha finalità esclusivamente fiscale e risponde ad esigenze di controllo, attraverso l'acquisizione di particolari informazioni allo scopo di garantire che i regimi tributari diretti ad incentivare il fenomeno del libero associazionismo, non costituiscano uno strumento per eludere il pagamento delle imposte dovute, con l'obiettivo primario dunque di tutelare le vere forme associazionistiche da una parte e dall'altra isolare e contrastare l'uso distorto dell'associazionismo.
Resta inteso pertanto, che gli enti associativi interessati dalle disposizioni fiscali di favore di cui ai citati articoli, non potranno più farne applicazione qualora non assolvano all'onere dell'invio della comunicazione EAS nei termini e secondo le modalità stabilite dall'Agenzia delle Entrate.

File Allegati